Home Iscrizione online Commenti Statistiche ANVO Mappa del sito Sommario
 
 

Palinuro


Torna su Mostre Amerigo Vespucci Palinuro

 

LA META

 Visita alla nave scuola Palinuro

Partenza al mattino presto.

I Soci arrivano alla spicciolata, ci si spinge uno all'altro, sarà perché alle sei di mattina fa ancora freddo o perché ci si sente un gruppo affiatato? O tutte e due le cose, infatti a Marzo, alle prime ore dell'alba, fa ancora un po' freddo ma ci si riscalda vedendo arrivare tanti amici sorridenti, sebbene un po' assonnati. Non mancano le battute e i commenti scherzosi sul breve ritardo nell'arrivo del pullman.

Si parte.

Salire su un mezzo sapendo che ci porterà verso la meta. L'interno del pullman si riempie di parole, sorrisi, battute scherzose mentre l'alba si fa giorno e i chilometri sembrano non finire mai, perché non vediamo l'ora di arrivare alla meta. Quella meta dove sappiamo cosa c'è ma non sappiamo cosa troveremo, e i pensieri pervadono le menti. Si comincia a pensare, sapere, vedere, e la curiosità si fa sempre più grande perché alla meta troveremo quello che pensiamo ...mentre i chilometri si assottigliano piano piano.

Si è sempre detto che per il modellista esigente, il perfezionista, quello che insomma si fa in quattro per realizzare il meglio del meglio, l'unica vera risorsa per eseguire un modello "identico" all'originale sia quella di vedere dal vivo il modello che sta costruendo. Cosa dire quindi della possibilità di visitare una nave vera, di poter mettere i piedi sul ponte di una nave, e se poi questa è una nave della Marina Militare Italiana? Che dire poi se questa nave non solo è bellissima ma è anche a vela?

Significa unire il nuovo e l'antico. Il nuovo perché comunque è una nave Scuola e quindi in perfetto stato di conservazione, funzionante e con mezzi attualissimi per la sicurezza in mare, e antico perché le manovre, i bozzelli, gli stragli, le gomene, ecc., sono ancora come si usavano più di cento anni fa.

In 20 anni di Associazione si è tentato più volte di organizzare un viaggio in pullman per vedere una nave dal vivo. Non ci siamo mai riusciti. Per qualche visita ci siamo "aggregati", quando si è potuto, al Gruppo ANMI di Castellanza o di Legnano.

Una volta si è tentato di organizzare una gita con più macchine ma la cosa è stata alquanto avventurosa. Ora finalmente ci siamo riusciti. Un gruppo numeroso tanto da poter noleggiare un pullman, un gruppo addirittura "atteso" ed "accompagnato" da un Ufficiale della Marina Militare per visitare la meravigliosa nave. E pensare che la visita avrebbe dovuto essere annullata o rimandata a causa dell'attuale situazione politica estera e con l'Arsenale in stato di allerta, ma grazie al cielo tutto è andato a meraviglia e abbiamo avuto la possibilità di poter entrare e visitare la nave. Certo che le misure di sorveglianza erano strettissime e siamo stati addirittura bloccati dai Carabinieri al minimo accenno di fare fotografie al di fuori di quanto concordato, insomma un breve brivido per tenerci su di giri. Tutto questo per dire che la nave in questione è la bellissima, stupenda, meravigliosa "PALINURO"

Alla porta carraia ho notato un'accoglienza fantastica e gentile e la visita è stata guidata del Comandante in Seconda, sempre pronto a dare dettagliate spiegazioni alle nostre innumerevoli domande. Grande il nostro stupore nel vedere il Nostromo "impiombare" una gomena. Niente è cambiato da centinaia d'anni. Se oggi, infatti, la fa da padrone il nylon per le grandi cime e gomene, sulla PALINURO si utilizzano ancora, rigorosamente, solo cavi di canapa. Alla fine del meraviglioso giro fotografico e conoscitivo della nave, il briefing finale, con scambio di doni, è stato toccante. Il nostro "crest", che andrà tra i cimeli della nave "Palinuro", e per l'Associazione la Marina Militare ha fatto dono, oltre al bel ricordo di una giornata fuori dal comune, anche di due libri fuori commercio, di un piatto disegnato a mano e, per tutti, di spille da giacca.

E' bello avere tra i Soci qualcuno dotato di spirito intraprendente e animo propositivo. Se poi, oltre a questo, c'è anche la possibilità di avere valide amicizie e importanti conoscenze, nonché la volontà e la generosità per organizzare giornate bellissime e costruttive come questa, cosa dire se non un grosso GRAZIE per questa magnifica esperienza. Certo che la gita ha avuto anche qualche neo, come l'impossibilità di poterci fermare a Porto Venere a causa della mancanza di parcheggio per il pullman. Ma queste esperienze ci aiuteranno ad organizzare gite ancora migliori. La morale di questa giornata è che, visto il successo, sarà interessante andare a visitare musei o andare a manifestazioni nelle quali entri, in qualche modo, il modellismo navale. Aspettiamo idee e proposte, anche per organizzarci meglio.

 

Almerino Saretto


    Home | Torna su | Mostre | Amerigo Vespucci | Palinuro
 
Inviare a webmaster@anvo.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web
Copyright © 2009 Associazione Navimodellisti Valle Olona